Aldo Eluisi e Bastardi senza storia

31 Maggio ore 17.30
Casa della Memoria e della Storia – Sala Conferenze, Via S. Francesco di Sales 5, Roma

Presentazione dei volumi Aldo Eluisi e Bastardi senza storia

Con i saluti di:

Bianca Cimiotta Lami
Presidente F.I.A.P. Roma e Lazio e Vice Presidente Nazionale F.I.A.P.

Un dibattito incontro sugli Arditi del Popolo con:

Lorenzo Di Mitri Docente e storico dell’antifascismo
Francesco Maria Fabrocile Storico e curatore delle pubblicazioni
Valerio Gentili Scrittore e storico dell’antifascismo


Aldo Eluisi. Dagli artidi del popolo alle Fosse Ardeatine di Lorenzo Di Mitri

Aldo Eluisi: ardito di guerra, legionario fiumano, tra i fondatori degli Arditi del Popolo a Roma e tra i primi a capire che contro il fascismo si deve combattere per le strade. Perseguitato politico dal ’19, sopravvive a una spedizione punitiva e alle camicie nere che nel “biennio rosso” imperversano per i vicoli dei rioni popolari romani. Nel ’43 è partigiano del Partito d’Azione. Una vita in prima linea. La storia di Eluisi è un romanzo d’avventura, ma anche di sofferenze familiari sottoproletarie: un primo figlio abortito, un secondo morto per mancanza di cure; le difficoltà dei perseguitati politici, esclusi dal lavoro dipendente, che lo spingono a mettersi in proprio come artigiano – e lui prima paga i suoi lavoranti e poi, se resta, porta il pane a casa. Aldo combatte. Per nove volte a Regina Coeli; la decima nel marzo ’44, quando, torturato selvaggiamente, non parla se non per scherzare e tirar su d’animo i compagni di cella. Il 24 marzo 1944 è fucilato alle Fosse Ardeatine. Colmando un vuoto storiografico, Lorenzo Di Mitri ricostruisce per la prima volta una figura centrale dell’antifascismo e della Resistenza romana.

Castelvecchi Editore 2021

L’autore

Lorenzo Di Mitri è laureato in Storia contemporanea presso l’Università di Tor Vergata, insegna materie umanistiche nella scuola secondaria. Studia antifascismo e Resistenza del contesto romano.


Bastardi senza storia. Le origini dell’antifascismo armato in Europa (1919 – 1934) di Valerio Gentili

È opinione comune, figlia di un’opera trasversale di rimozione, che la marcia di avvicinamento al potere dei fascismi europei non abbia trovato, sul terreno della violenza politica, nemici in grado di fronteggiare la situazione. Per motivi diversi si è preferito elidere il ruolo giocato, negli anni a cavallo tra le due guerre, da quei movimenti “irregolari” che contesero ai fascisti non solo il mero monopolio della violenza di strada, ma un intero immaginario fatto di simboli, liturgie, marce, divise, slogan taglienti e affilati. Dagli italiani Arditi del Popolo ai tedeschi della Lega dei Combattenti Rossi di Prima Linea, passando per le organizzazioni del combattentismo progressista attive in Spagna, Francia e Inghilterra, Valerio Gentili scrive i capitoli di una vicenda dimenticata. Una guerra combattuta da uomini e da simboli che si opposero strenuamente alle forze della reazione, costruendo con le lacrime e con il sangue i primi nuclei di oppositori al fascismo: eroi destinati ad essere dimenticati alla fine della Seconda Guerra Mondiale, quando le esigenze della politica – nel nome di una frettolosa pacificazione – rimossero un patrimonio di esperienze divenute scomode per la storiografia ufficiale.

Castelvecchi Editore 2021

L’autore

Valerio Gentili si occupa di storia dell’antifascismo. I suoi studi sul combattentismo di sinistra hanno contribuito ad aprire nuove prospettive di approccio alla storia del movimento operaio.

The event is finished.

Data

Mag 31 2023
Expired!

Ora

5:30 pm - 6:00 pm

Luogo

Casa della Memoria
ROMA
Categoria
Federazione Italiana Associazioni Partigiane

Organizzatore

Federazione Italiana Associazioni Partigiane
Telefono
3477332426
Email
fiap.presidenza@gmail.com
Sito web
http://www.fiapitalia.it

Archivi

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...