15 marzo 1944: viene arrestato un gruppo di 14 partigiani socialisti all’Alberone

Viene arrestato un gruppo di 14 partigiani socialisti all’Alberone, che si era riunito nel retrobottega di un bar. Tra loro Gastone De Nicolò , portato a via Tasso e poi, con i suoi compagni, nel Terzo braccio nazista di Regina Coeli. Dopo aver fatto credere che sarebbero stati inviati al lavoro sul fronte di Anzio, l’intero gruppo verrà assassinato alle Ardeatine. Arrestati anche i fratelli Ugo e Umberto Urbani.[1]

Nuova battaglia per conquistare Cassino. Il generale Clark vi impegna 35.000 uomini, 400 carri armati e 900 cannoni. Ma i “Diavoli verdi”, i  paracadutisti tedeschi della 1° divisione respingono l’offensiva.

Aldo Pavia

(nella foto Gastone De Nicolò)

_______________________________________

[1] Ugo Urbani ed il figlio furono deportati in Germania. Rosario Bentivegna, op. cit. pag. 125.

  • 00

    giorni

  • 00

    ore

  • 00

    minuti

  • 00

    secondi

Data

Mar 15 2024

Ora

All Day

Archivi

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...